[contenuto sponsorizzato]

Siamo tutti un po’ annoiati dalla quarantena. Tutto il giorno a casa a inventarci cose da fare per passare il tempo. Rassegnati all’idea di non poter uscire ancora per un po’, perché non iniziare a pensare a cosa vorremmo fare una volta che sarà tutto finito? A chi vorremo vedere, a quello che vorremo fare e a tutto quello che dovremo recuperare. Ma perché non mettersi a organizzare i prossimi viaggi? Per passare il tempo in modo produttivo e ritornare con la mente alla normalità. Se vi piace l’idea vi lasciamo la testimonianza di una ragazza, Nicole, partita per l’anno all’estero in Florida con WEP. Un viaggio è sempre un’esperienza unica e non dovremmo rinunciarci neanche adesso.

Ciao Nicole! Cosa puoi dirci di te?

Ciao! Sono Nicole Zerpelloni e ho frequentato un anno scolastico in USA, precisamente in Florida, dove ho frequentato una high school americana vivendo con una famiglia del posto. Un’esperienza che ha cambiato per sempre la mia vita!

Come hai vissuto questo “salto” fuori dai tuoi confini?

All’inizio può spaventare, perché si è sempre un po’ timorosi di quello che non si conosce, ma basta non farci troppo caso e buttarcisi per capire quanto si può ottenere facendolo. Inoltre, ti basta ricordare che hai qualcuno accanto e non sei sola ad affrontare l’ignoto per sapere che puoi farcela benissimo.

Prevedi già nuove occasioni in futuro per incontrarti con la tua famiglia ospitante?

Certo! Loro sono rimasti così entusiasti della mia famiglia italiana che ci hanno invitato tutti quanti come ospiti in Florida per il Natale. E poi, io e mio fratello americano vorremmo fare un viaggetto insieme, quando io sarò laureata e lui diplomato.

Vivere un anno all’estero non significa solo conoscere una cultura e un ambiente del tutto diversi dal nostro, ma anche avere la possibilità di conoscere persone uniche con cui stringere rapporti che dureranno per sempre. Come dimostra la storia di Nicole, una famiglia ospitante diventa molto di più.

Se vuoi vivere anche tu un’esperienza all’estero visita il sito di WEP e trova l’esperienza che fa per te.