“L’assedio” al London City Airport resiste meno di quanto programmato, ma i ritardi degli aerei sono stati numerosi e l’attenzione dei media è stata attirata enormemente. Un gesto particolarmente significativo è emblematico per l’occupazione di oggi: James Brow, campione para-olimpico, si è infiltrato su un volo British Airways e si è arrampicato sull’aereo che era pronto a decollare. Solo all’aeroporto vengono arrestati 50 manifestanti, mentre in tutta Londra il numero decolla a circa 1000. I presidi principali rimangono però ancora in piedi.

Oltre al leader dei laburisti Jeremy Corbyn e a Boris Johnson, altri 400 parlamentari raccolgono i loro alberi a Parliament Square: il messaggio di XR sembra star passando in maniera chiara e forte. Inoltre, il procuratore generale invita tre membri di XR a parlare nella House of Commons. Anche giornali di rilievo come The Guardian iniziano ad appoggiare la logica dei manifestanti, conferendo a questi il merito per le ultime conquiste relative alle emissioni di carbonio che il paese si prefissa di diminuire.

Non è ancora chiaro quanto duratura sarà questa onda di positività da parte di politici e mezzi di comunicazione. XR continua però ad attirare presenze insolite: ieri notte l’attore Benedict Cumberbatch, di The Imitation Game, si è unito all’occupazione.