Jole Santelli, candidata per il centrodestra è la vincitrice delle elezioni regionali in Calabria. Questo sembra essere l’esito degli exit-poll, che le darebbero una maggioranza quasi assoluta, con una quindicina di punti abbondante di distacco sul secondo, Callipo, candidato del centrosinistra. Per avere l’ufficialità bisogna aspettare gli scrutini.

Fondando la sua campagna elettorale sull’innovazione in due ambiti, il lavoro e l’istruzione, ha convinto la maggioranza necessaria. Il suo programma si concentrava infatti sul miglioramento dell’economia circolare e della digitalizzazione in ambito scolastico. Per portare quell’innovazione spesso mancante soprattutto nelle Regioni del sud Italia.

Di professione avvocato, si è iscritta a Forza Italia nel 1994 e fu sottosegretario al ministero della Giustizia sia nel secondo che nel terzo nel governo guidato da Silvio Berlusconi. Il 9 dicembre 2019 si dimette da vicesindaco di Cosenza. Il 19 dicembre viene indicata da Forza Italia come candidata a presidente della regione Calabria per il centrodestra in vista delle elezioni di oggi. Appoggiata oltre che da Forza Italia, da Lega, Fratelli d’Italia, UDC si è imposta sui candidati di Cinque Stelle e centrosinistra. Ha così firmato l’ennesima vittoria regionale del centrodestra.

Ora c’è da vedere cosa questo risultato comporterà a livello nazionale, con una maggioranza parlamentare che non sembra rispecchiata in un numero sempre maggiore di Regioni.

Aggiornamento con i risultati definitivi: Santelli è al 55,95 per cento, Filippo Callipo (centrosinistra) al 30,2%; Francesco Aiello (5 Stelle) al 7,4%.