L’inquinamento è un argomento molto discusso, e una delle varie cause è il fumo. Bene, il sindaco annuncia questa lotta al fine di contenere i livelli di inquinamento. Vediamo però cosa significa questo per chi vive a Milano e fuma.

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala vuole bandire le sigarette dicendo:

“Entro il 2030 non permetteremo di fumare all’aperto in città. Ma già da subito, a breve, anche alle fermate dell’autobus e in coda per servizi non si potrà fumare

Cioè, quindi immaginati Milano pieni di cartelli con scritto “VIETATO FUMARE” e i ragazzini prepotenti che ci si fanno la foto con la sigaretta in bocca. Lol.

La questione ambientale

Giuseppe quindi si sta muovendo per fare qualcosa contro l’inquinamento, e sostiene che il traffico, i fuochi d’artificio e i forni a legna delle pizzerie, siano anche questi fattori che aggiungono danni all’ ambiente.

Però insomma, “qui la situazione cambia” dato che pensare a una vita senza forno a legna… non è che sia il top.

“Dovranno essere introdotti molti obblighi perché ognuno faccia la propria parte” ha detto il sindaco riguardo le pizzerie, probabilmente intende dire che ci saranno delle nuove norme da rispettare, staremo a vedere.

Caldaie a gasolio

Nel 2021 il sindaco di Milano promette “che non ce ne sarà più neanche una con il gasolio” riferendosi alle caldaie.

Alla fine son poche quelle che ancora utilizzano questo sistema, “una decina” dice, però non è male come idea sostituirle, magari dando un bonus… chissà.

Quindi sarà vietato fumare solo a Milano?

Per ora si parla di Milano, dato che è conosciuta per il suo smog e cielo grigio, se sei di un altro paese non dovrebbe cambiare nulla, salvo nuove news.

Quindi se sei di Milano e hai il vizio del fumo, “a breve” non potrai più fare le stories aspettando il bus con la siga in mano – ma ricordiamo che il “breve” per i politici è ben distante da ciò che pensiamo noi comuni mortali – .

Entro il 2030 invece, tra 10 anni quindi, non potrai manco più fumare all’ aperto.

Cambieranno le cose? E’ una cosa positiva? Scoppierà una guerra civile lanciando sigarette accese? Ah boh, staremo a vedere.

 

Fonte